Abolire il doppiaggio?

12 09 2013 da

Come rispondete a chi abolirebbe il doppiaggio?

Coloro che considerano superiore sempre e comunque la presa diretta di un film dimenticano quegli attori italiani che non sanno recitare con la voce, o quei registi che scelgono attori stranieri;

dimenticano la responsabilità degli attori che accettano tranquillamente di farsi doppiare e degli italiani  che si disinteressano in genere delle lingue o di una lettura assidua.

A volte i critici chiedono: “Come fai a dire che un Robert De Niro è bravo se non lo senti recitare in originale?”, ma la considerazione così è limitata.

Questo sì sarebbe riduttivo.

Un attore non recita solo vocalmente, ma anche con gesti, mimica del volto e interazione con set e colleghi.

Vogliamo cancellare dalla storia gli attori del celebre cinema muto?

Non erano forse attori anche loro? Sì e di molto successo.

Dato che doppiare è inevitabile per i mille motivi che illustriamo nel sito, il gradimento di una recitazione non passa solo per la voce.

E detto con rispetto ma anche molta praticità: A che giova la voce originale straniera se lo spettatore tanto non ne comprende la lingua?

Approfondimenti agli articoli:

Share

Post correlati

Tags

Condividi

468 ad

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *