Serena Rossi (voce di Anna in Frozen) alla Festa del Cinema di Roma 2017

10 11 2017 da

Serena Rossi (voce di Anna in Frozen) alla Festa del Cinema di Roma 2017

Intervista all’attrice di teatro, cinema e televisione che dal 2013 dà la voce al personaggio di Anna della serie Frozen della Disney 

 

La dodicesima Festa del Cinema di Roma ha avuto due ospiti di eccezione per il mondo del doppiaggio, in occasione della presentazione di “Frozen: Le avventure di Olaf”, cortometraggio animato che sarà abbinato all’uscita del film Disney Pixar Coco il prossimo 28 dicembre 2017.
Trattasi di Serena Rossi ed Enrico Brignano, talent di questo mestiere, soprattutto quest’ultimo, ma comunque decisamente ormai legati al mondo italiano del Regno di Ghiaccio della Disney.
Serena Rossi del resto ha anche doppiato attrici in carne ossa come Elizabeth Lail, Anna Kendrick, Kareena Kapoor e Shruti Haasan, e in occasione della conferenza stampa e del red carpet organizzato dalla The Walt Disney Company Italia in collaborazione con la rassegna giovanile Alice nella Città all’Auditorium Parco della Musica ha risposto a queste due domande.

Tu hai doppiato Anna anche in Once Upon a Time dove lavorano diversi veterani del doppiaggio. Cosa ci può dire di questo doppiaggio e hai dei doppiaggi storici che ti sono rimasti nel cuore?

<<Come dicevo ad Enrico (Brignano n.d.r.) i doppiatori italiani sono i più bravi che ci sono al mondo. Ci sono tante famiglie che di generazione in generazione continuano a portare avanti questa cosa. Per un attore, almeno per quanto mi riguarda, soprattutto all’inizio è stato complicato perché è davvero un altro mestiere.
Grandissima stima per chi doppia perché è veramente complicato stare in una stanza buia con uno schermo davanti e dover trasmettere e raccontare mille emozioni anche fisiche attraverso solo uno strumento che è la voce.
Abbiamo avuto dei grandi maestri, c’è stata Fiamma Izzo che ci ha diretto, e il maestro Brancucci per la parte musicale. Per la canzone per me è stato più semplice, per il recitato un po’ più complicato.
Però una volta capito il meccanismo poi vai, però a me piace stare dietro le quinte, al buio in sala.
È stato difficile, però una volta che fai amicizia con il personaggio poi le cose vanno anche un po’ da sole, sia per Frozen che per Once Upon a Time non è stato molto diverso, perché Anna è sempre la stessa, mi è mancata e io le voglio bene>>

Quale film del passato della Disney ti sarebbe piaciuto doppiare?

<<Forse May Poppins>>

Intervista a cura di Valerio Brandi

Share
468 ad

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *