Gerardo Di Cola

19 09 2014 da

Gerardo Di Cola

Gerardo Di Cola nasce a Pescara il 4 marzo 1948.

Consegue la sua laurea in Fisica e s’iscrive alla facoltà di Astronomia che in seguito abbandona per poter dedicarsi ad un’antica sua passione, il cinema ed in particolare il doppiaggio. Da grande appassionato delle voci degli attori doppiatori, che lo hanno accompagnato durante l’adolescenza nella quotidiana frequentazione delle sale cinematografiche, partorisce l’idea di ricostruire la storia del doppiaggio italiano e dei suoi interpreti.

Nel frattempo, dall’hobby della fotografia, che gli dà l’opportunità di collaborare a pubblicazioni di rilievo tra cui “Pescara 1860-1960”, passa ai cortometraggi in Super 8. La sua creatività, però, trova nella video-registrazione elettronica il mezzo ideale per esprimersi. Le nuove tecnologie gli permettono di curare tutte le fasi di lavorazione di un film: dal soggetto alla sceneggiatura, dalle riprese al montaggio. Anche la scelta delle musiche e il loro inserimento diventano, finalmente, operazioni possibili. Realizza in VHS documentari (“L’avventura dello scultore Di Felice”; “Le capanne in pietra a secco”; “Se Pescara deve avere un vanto” sulla prima volta in serie A del Pescara calcio) e cortometraggi (l’opera “Il Secondo Principio” viene giudicata “migliore opera video” al concorso “De Stijl Video ’91” di Genzano di Roma) a soggetto con i quali si fa apprezzare in concorsi nazionali ed esteri.

Share

Post correlati

Tags

Condividi

468 ad

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *